“Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –  

Novadeaf – Carnaval

Terzo album per Novadeaf, band tra Pisa e Livorno, dal genere Alternative pop-rock. 8 brani per “Carnaval”, che deve il titolo ad una raccolta di brevi pezzi per pianoforte di Robert Shumann, come per i due precedenti lavori. In questo disco Federico Russo diventa polistrumentista, oltre alla voce infatti ha suonato sia il basso che le tastiere, chitarra affidata a Matteo Quiriconi, batteria a Matteo Amoroso, primo batterista della formazione originale dei Novadeaf. Altri ospiti dell’album sono la parte elettronica e synth affidata a ad Antonio Maffei, Ellie Young e Asita Fathi per gli archi, Andrea Carboni con chitarra acustica per il brano “New Gums”.

L’apertura è “Music In My Hands” che conquista immediatamente per l’intro e la sezione ritmica, è un brano che spinge ad ascoltare con molta attenzione tutto quello che viene dopo. Come primo pezzo riesce a dare idea della qualità della composizione e dei testi. Ritmi più veloci ed elettronica si alternano a brani più dolci e caldi come “Sterile”, un equilibrio ben studiato che riesce a mantenere fluidità e costanza nell’ascolto, regalando varietà. Quello che lega i brani sembra quasi essere la voce di Federico Russo e il sound declinato in diverse emozioni, ottima musica dalla prima all’ultima nota.
Produzione ben fatta, suono pulito e curato, melodia e sound internazionale. Difficile dare un’origine precisa a questo album, potrebbe essere stato fatto ovunque e da artisti di qualunque nazionalità, è un pregio essere riusciti a rimanere al di sopra di generi e influenze.

Sicuramente è un disco che viaggia tra rock leggero e pop, ma questo non penalizza il risultato. Il pop occhieggia in modo velato regalando qualche sonorità più diretta, ma ci sono anche tanti spunti di cantautorato e rock che portano in alto il valore di “Carnaval”.
Disco consigliato sia per i brani e il sound che per la produzione attenta e curata. Si può solo sperare che Federico Russo e compagni continuino così.

01.  Music In My Hands
02.  Ten Years
03.  Sterile
04.  Cloud
05.  Lead My Life
06.  White Flag
07.  New Gums
08.  In The Closet

Recensione a cura di: Valentina Ferrari

Autore:

staff