“Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –  

The Moon Train Stop – s/t

I The Moon Train Stop sono una band di origini cuneesi formatasi nel 2014. Il loro genere è molto particolare, un misto di pop, rock, indie ed elettronica. Hanno da poco pubblicato il loro primo Ep, “The Moon Train Stop”, 4 tracce cantate in inglese, registrate presso l’Oxygen Studio di Verzuolo e realizzate in analogico con la supervisione di Paride Lanciani.

Lavoro molto particolare, ben prodotto, l’ascolto è facile e diretto, 4 brani che non annoiano, ma che nello stesso tempo non rimangono particolarmente impressi, non è un pop così estremo da diventare orecchiabile. Sicuramente da questa prima prova emerge comunque il carattere del gruppo e non è niente male, ma risulta difficile dare un giudizio solo su questo disco.

Le premesse sono buone, forse avrebbero dovuto dare più grinta e forza ai loro pezzi per emergere in modo più chiaro, all’interno delle composizioni si trovano comunque ottimi spunti, si intuisce il potenziale e l’originalità sottostante.

Per il debutto la band ha scelto anche una copertina molto particolare, un lavoro ad olio di Aleksander Veliscek. All’inizio sembra una decisione slegata dalla composizione della loro musica, nella realtà il disegno un pochino inquietante riesce a evocare le stesse atmosfere insite nella produzione dei The Moon Train Stop. Non è una produzione angosciante, ma nello stesso tempo ben si lega all’immagine di copertina per l’intensità.

Tracklist:

  1. Fairy tale thru all the lies
  2. You, me and weird
  3. To enlighten caves
  4. Discreet sailor

Recensione a cura di: Valentina Ferrari

Riferimenti: Bandcamp

 

Autore:

staff