A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –  

OFF! – Wasted Years

Tracklist:

01. Void You Out        
02. Red White and Black          
03. Legion Of Evil          
04. No Easy Escape          
05. Over Our Heads        
06. Hypnotized          
07. It Didn’t Matter To Me
08. Exorcised    
09. Death Trip On The Party Train    
10. I Won’t Be A Casualty    
11. All I Can Grab    
12. Time’s Not On Your Side
13. Meet Your God
14. Mr. Useless
15. You Must Be Damned
16. Wasted Years

Dopo l’ottimo album self-titled di un paio di anni fa, ritorna il supergruppo americano degli Off! composto da Keith Morris (frontman dei Black Flag e Circle Jerks), Dimitri Coats (Burning Bridges), Steven Shane McDonald (Redd Kross) e il batterista Mario Rubalcaba (con gli Hot Snakes e Rocket From the Crypt). Chi ha apprezzato la grande capacità del gruppo di buttare giù della violenza superveloce in pezzi di 1-2 minuti massimo, avrà qui parecchio pane per i suoi denti.

In realtà… anche troppo, visto che questo è il lavoro più lungo dei nostri e, forse, eccessivamente prolisso considerando il genere.
Void You Out ed Exorcised sono due ottimi esempi della ricetta classica degli Off!: hardcore diretto alla gola senza fronzoli, la seconda con tanto di assolo al fulmicotone. Invece Red White and Black si ferma a metà pezzo, rallentando tutto quanto e pare non riuscire a riprendersi. Ecco, questa è una scelta che, personalmente, non condivido.

Insomma, siamo di fronte a un prodotto hardcore punk che non stupirà nessuno, comunque realizzato da grossi conoscitori del genere. Tenete le aspettative a freno e avrete di che divertirvi.

Recensore: Damiano Gerli

Autore:

staff