“Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –  

New Real Disaster – The Truth, The Lie and The Compromise

Si chiama New Real Disaster la Punk Rock band di Lucca che da poco ha firmato con la Indelirium Records ed è uscita con un nuovo EP intitolato “The Truth, The Lie and The Compromise”.

Attivi ormai da quasi dieci anni, con svariati live alle spalle, I New Real Disaster non sono mai stati troppo noti nella scena Punk, anche per i vari cambi di formazione che non hanno permesso alla band di trovare un giusto equilibrio, ma ci riprovano con un EP composto di sei tracce dal TM molto personale che sicuramente li contraddistinguerà da molti altri gruppi del loro genere.
Si parte subito a bombazza con We Are, dove i riff di una chitarra alla Clash accompagnano la grintosa e direi del tutto singolare voce di Giusy, vocalist che sorprende subito con l’intro di fisarmonica in Call It Hope, pezzo che definirei Punk-folk-rock per i suoi ritmi Irish, melodici fino a metà traccia per poi tornare sulle onde punk fino alla fine.
Dream Seller, RFTA (Rights for the Animals) e Compromise, dai testi molto interessanti e ben costruiti, fanno trapelare anche un tocco di hardcore punk che carica l’atmosfera prima del finale con Punk Rock Scene, dai ritmi altalenanti dove si percepisce veramente la passione che questi ragazzi toscani hanno verso il tipo di musica proposto.

Un album di facile ascolto, dal cantato in inglese davvero soddisfacente ed un’ottima e ben rifinita musicalità, senza dubbio un invitante biglietto da visita per chi non li conoscesse già.

01. We Are
02. Call It Hope
03. Dream Seller
04. RFTA
05. Compromise
06. Punk Rock Scene

Recensione a cura di: Tatiana Granata

Autore:

staff