“Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –  

Rock Candy Funk Party – Groove is King

I Rock Candy Funk Party, noti in tutto il mondo per il loro modern funk, tornano sulla scena con Groove Is King, un progetto che mescola sonorità funk, rock, dance, elettroniche, jazz ed R&B. Pezzi dove il basso è il vero protagonista si alternano a brani di puro electric jazz dove grooves di cornette e pistoni richiamano alla memoria ciò che una volta era il vero jazz, danno vita ad un sound al quale è difficile rimanere immobili all’ascolto. Il tocco di rock anni 70 fuso a volte con una classica disco music, scatena la voglia di ballare, di lasciarsi portare dalle note incalzanti della chitarra di Joe Bonamassa (che definirei uno dei potenziali successori del grande Jimi Hendrix per stile e talento).

La band propone anche una fantastica, e quasi agghiacciante, versione di “Diggin in the dirt” di Peter Gabriel, intitolata “Don’t funk with me”, dove il meglio della chitarra blues di Bonamassa fa muovere magicamente il dito sul + del volume, facendo presto notare tute quelle sfumature funky che nella versione originale non erano facilmente percepibili. Questo è il pezzo che riassume ciò di cui sono capaci e fatti i RCFP, come già il titolo lascia intendere: groove!
Passando prima dai ritmi di “If Six Was Eight” e “C you on the Flip Side”, dove un tuffo nel passato, a quando il Jazz era la musica dell’amore (be’ non proprio dell’amore, ma di ciò che si fa quando si è innamorati…) è quasi automatico. I fans del funk anni 80 saranno sicuramente ben appagati dai ritmi synth pop delle tastiere di Renato Neto, famoso per aver collaborato in passato anche con Prince e Rod Stewart.

Groove is King è un album pieno di grooves dinamici che, dal primo secondo all’ultimo, sbalordiranno ogni suo ascoltatore, calando poi il sipario con “The fabulous tales of two bands” con i suoi incalzanti riff techno/hard rock, insomma un mix di 16 brani che alletteranno i sensi di tutti gli amanti del genere e non solo. A qualsiasi cosa stessero pensando i RCFP, ha davvero funzionato!

01. Introducing the Master of Ceremonies Mr. Funkadamus
02. Groove is King
03. Low Tide
04. Uber Station
05. East Village
06. If Six Was Eight
07. Cube’s Brick
08. And Now a Word from Our Fine Sponsors With Mr. Funkadamus
09. Don’t Be Stingy With The Smpte
10. C You on the Flip Side
11. Digging in the Dirt
12. Don’t Funk With Me
13. The 6 Train to the Bronx
14. Rock Candy
15. Mr. Funkadamus Thanks All the Senors But Especially the Senoritas
16. The Fabulous Tales of Two Bands

Recensione a cura di: Tatiana Granata

Autore:

staff