A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –  

Intervista a JOE BATTA & I JEKO

JOE BATTA & I JEKO

In Noi odiamo Joe Batta & i Gekko (Old Tower Records) sia pur rivelandoci i loro amori (Strokes, Franz Ferdinand, Arctic Monkeys) sono molto più di questo. Gli ascolti dei gruppi stranieri qui sono stati metabolizzati e vengono rielaborati in maniera molto originale, con arrangiamenti che spiazzano e mescolano alla grande le carte in tavola. Originali, spiazzanti, in una parola imperdibili.

1)Ciao!! Presentati/tevi. Da dove venite, chi siete?
Ciao! Siamo Joe Batta & I Jeko e veniamo dall’Abruzzo.

2)Quale è l’artista che maggiormente vi ha inspirati? Sapreste consigliare un lavoro uscito negli ultimi 5 anni che ritenete veramente degno di nota? Perché?
Ci ispiriamo a tutto ciò che sia bella musica. Il nostro album suona molto indie rock, ma è un caso, forse perché siamo cresciuti con quella roba lì. Ma abbiamo degli ascolti veramente variegati. Siamo degli animi liberi, non ci piace fossilizzarci su un unico sound. Il nostro ideale sarebbe stravolgere tutto a ogni album. L’importante è l’attitudine con cui fai le cose, e la nostra attitudine sarà sempre rock’n’roll, anche se finissimo a fare trap. Di album rilevanti negli ultimi 5 anni ce ne sono diversi. Ultimamente sono state belle sorprese gli ultimi album di Iggy Pop, Raconteurs e dei Black Keys. Ma se chiedi album epocali, nel decennio appena passato ti dico AM degli Arctic Monkeys.

3)Parlateci un pochino del vostro ultimo lavoro. Come è nato?
I pezzi dell’album esistevano già da tempo, chitarra e voce. È uscita fuori l’occasione di una serata, ci siamo chiusi 10 giorni in casa e li abbiamo completamente riarrangiati. La serata è andata benissimo e così ci siamo detti “registriamo i pezzi così”. Detto, fatto. Non ci siamo mai fermati a pensare a cosa dovessimo assomigliare. Le similitudini sono venute dopo, e ce le hanno date gli altri. Il nostro sound in realtà è unico. Probabilmente abbiamo fatto l’unico vero album indie rock italiano.

4)Quale é l’artista piu’ sopravvalutato e quello piu’ sottovalutato sulla scena musicale italiana e non e perchè?
In realtà il mainstream italiano di oggi sembra composto di tanti scienziati col camice bianco che si divertono a dare da mangiare schifezze a dei topolini in una teca di vetro per vedere per quanto riescono a mangiarne. Sembra un pò un esperimento.

5)Progetti per il futuro?
Stiamo già registrando il nostro secondo album.

Autore:

Tatiana Granata