A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –  

Intervista Spiral69


Intervistiamo oggi per Ondalternativa gli Spiral69, gruppo che parte da coordinate new wave/dark per portarci verso sonorità più personali e ricercate.

Ciao e benvenuti su Ondalternativa. Vi andrebbe di tracciare una storia del
gruppo per i lettori che non vi conoscono?

Ciao, Spiral69 nasce nasce nel 2007 e pubblica l’album d’esordio nel 2009, "A Filthy lesson for Lovers".
L’album ottiene un ottimo successo di critica e ci porta a suonare in giro per l’Italia con oltre 70 concerti in un anno. Nei primi mesi del 2011, pubblichiamo "No Paint on the Wall" secondo album ufficiale, che inizia a darci un ottima visibilità in giro per il mondo, facendoci partecipare a festival importanti in tutta Europa, articoli, interviste e copertine su tantissime riviste internazionali.
Ora siamo a lavoro sul terzo album in studio.

Avete lavorato con Steven Hewitt (Placebo, Love Amongst Ruins) che
tuttora è vostro special guest in qualche data dal vivo: cosa potete dirci di
quest’esperienza?

Steve lo abbiamo conosciuto alla fine del tour del nostro primo album, abbiamo avuto la fortuna di aprire alcune date del tour italiano dei suoi Love Amongst Ruin, da quel momento siamo sempre rimasti in contatto finchè lo scorso novembre lui ha ascoltato alcune demo di brani nostri inediti e mi ha voluto produrci l’album!
Ora l’album è praticamente ultimato e il 2 e il 3 novembre lo presenteremo dal vivo in due concerti a Roma (al Teatro Lo Spazio) e all’Exenzia di Prato con la sua partecipazione alla batteria..saranno due serate indimenticabili!

Sempre a proposito di progetti: fate parte della compagnia di Heroes,
l’avventura musicale che quest’anno ha movimentato Roma. Un giudizio
sull’evento e sui vantaggi che vi ha portato questa manifestazione.


Heroes è come dovrebbe funzionare la musica in generale, non è solo una serata di musica live…le band che ne fanno parte si aiutano e si spalleggiano a vicenda, si sostengono in un ambiente che somiglia molto a delle sabbie mobili, dove più ti sbatti per fare qualcosa più vai sotto.

Se doveste scegliere un brano rappresentativo da far ascoltare a chi non vi
conosce, quale scegliereste e perchè?

Io credo proprio il nostro singolo più conosciuto, "Best Porno"..racchiude in se molti aspetti della nostra musica, la semplicità, un alone oscuro, la sensualità, e una melodia malinconica…

Quali sono al momento i vostri progetti per l’immediato futuro?

Stiamo organizzando molti concerti per il 2013 in giro per l’Europa, poi gireremo alcuni video per il nuovo album e proveremo a promuoverlo ovunque!
Speriamo di arrivare a quanto più pubblico possibile!

I vostri punti di riferimento musicali ed extra musicali su che coordinate si trovano?


Principalmente c’è un decennio storico che ci rappresenta sia musicalmente parlando, che letterariamente o cinematograficamente parlando..ovvero dall’85 al ’95..
credo sia facile trovare molte nostre ispirazioni in quel periodo.

Cosa manca in Italia, a chi suona, per poter essere competitivo allo stesso livello di altre realtà europee?

Credo proprio la cultura e l’educazione alla musica…partendo da gran parte dei musicisti in circolazione fino al pubblico che il più delle volte non ha assolutamente un proprio gusto..ma si fa trascinare dalle mode. L’esempio lampante sono i concerti in Italia, c’è la solita "mafia" dei soliti gruppi in giro dagli anni ’90, e loro adepti/amici che hanno colonizzato i palchi di tutto lo stivale, levando posto a moltissime realtà molto più interessanti di loro…e il pubblico continua ad andare a vedere sempre loro, fregandosene che magari c’è di meglio che non ti viene detto dalle solite riviste o webzine finto alternative che padroneggiano.

I 3 migliori concerti che avete visto e, già che ci siamo, i 3 migliori CD di sempre.

Concerti sicuramente i Nine Inch Nails, i Cure e Tori Amos.

CD: "Unknown Pleasure" dei Joy Division, "The Downward Spiral" dei NIN e "Murder Ballads" di Nick Cave.
9. Con chi vi piacerebbe collaborare e perchè?
Al momento con Chris Corner degli IAMX…
credo sia uno dei pochi nuovi "grandi" in circolazione..
ha una voce straordinaria e un talento nella composizione dei brani unico!

Grazie mille della chiacchierata e speriamo di vedervi presto dal vivo. Potete lasciare un messaggio ai lettori.

Grazie a voi!
Lettori, ascoltateci, scopriteci, condivideteci.

A cura di meskio

un ringraziamento ad uffcio stampa Annozero

Autore:

staff