A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –  

Embrace The Universe – A Dim Glare Hovers In The Gloomy Night

Tracklist:

01. Abisko
02. Neurosis: Allucinations
03. After All These Years
04. We’re Diving
05. Ocean of Tears Ago
06. Mud and Clouds
07. Heaven: Soon Forget

Alone di mistero attorno a questo gruppo: di dove sono, chi sono…da quanto suonano…sulla loro pagina Facebook (https://www.facebook.com/WeEmbraceTheUniverse) solo le informazioni essenziali riguardo i live. Bene così perché, per ora, preferisco rimanere ignorante per non farmi traviare nel “giudizio” su questa band.

Velo di malinconia nei testi cantati in un inglese perfetto (gli Embrace The Universe sono italiani!) e non è poco! Cantato e brani strumentali in perfetta armonia per tutto l’ep.
Abisko apre in modo eccellente un disco dreamwave/dream pop pieno di effetti vocali e strumentali…Citando il grande Simon Reynolds “dream pop celebrates rapturous and transcendent experiences, often using druggy and mystical imagery".
Neurosis: Allucinations è forse il brano più rock ed energico, il successivo After All These Years trasporta in un’altra dimensione. Un carillon apre mentre in sottofondo cresce un suono che a tratti sembra provenire dallo spazio, come in un film di fantascienza: poi entra la voce, quasi un sospiro, mai fastidiosa e mai urlata ma evocatrice.
Buono e diverso l’intro di We’re Diving che però non mi ha colpito quanto le altre.
Lo “Shoegazing” come genere e come leit motiv dell’album.
Mud and Clouds è la più completa e complessa delle tracce: un bouquet di tutti gli elementi caratteristici della band. Fantastica!
Segue e chiude Heaven: Soon Forget, strumentale e a tratti distante da tutto il resto, con il piano che la fa da padrone e lascia che siano gli altri strumenti a seguire.

In un’estate calda ma non troppo, con alti e bassi, quest’album sembra averla condensata in sette tracce.
Complimenti!


Recensore: Liss

Autore:

staff