A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –  

See Your Skills – See Your Skills

I See Your Skill sono una band Alternative Rock di Livorno, a febbraio hanno presentato il loro album “See Your Skills”, composto da 8 brani, il loro debutto tutto cantato in inglese.

L’apertura lascia un pochino a desiderare con “Intro”, quasi un riempitivo insapore, ma subito i ragazzi si riprendono con “Adrenaline”, un concentrato di ritmo, rabbia e un cantato urlato e incisivo. Il resto del disco rimane su questo livello, con sapori grunge e sporchi al punto giusto, velocità punk, un Alternative Rock che però non li definisce in modo completo perché hanno molto carattere i ragazzi.
Hanno un bellissimo sound, ricco e deciso, per essere un debutto hanno fatto un buon lavoro, con una produzione curata e un insieme di canzoni che riescono a mostrare il carattere e il potenziale della band. Oltre alla già citata “Adrenaline” non è niente male anche “WD40”, brano molto grunge, con una bella batteria e cattiveria a fiumi.

Una band che dal vivo ti fa ballare e scatenare, niente teste ciondolanti, si salta e parecchio. Promossi. Ma skippate l’“Intro”, così vi potrete godere minuti di fuoco.

01. Intro
02. Adrenaline
03. Bastard
04. Dare to Win
05. WD40
06. Thursday
07. Veteran
08. Fearless

Recensione a cura di: Valentina Ferrari

Autore:

staff