A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –  

Live Report Michael Monroe

Michael Monroe
LIVE @Borderline
Pisa 16.05.2014

L’eclettico re del glam rock, non solo finlandese ma dell’intera scena hard rock internazionale, ha regalato al
popolo italiano, come sempre poco numeroso e scarsamente propenso al genere, quattro serate cariche di
energia.

Noi che, invece, la musica oltre a scriverla l’amiamo in tutte le sue forme, eravamo presenti al Borderline di
Pisa
per raccontarvi di un uomo straordinario e del suo gruppo altrettanto fuori di testa che, dopo 35 anni di
carriera, hanno ancora carisma ed energia da vendere.
La serata è stata aperta dall’ex motociclista di Superbike James Toseland che, appesa la tuta al chiodo
a causa un incidente, ha deciso di cimentarsi nella grande avventura del rock. Il ragazzo, spinto da
grandissima passione per la musica e con molta probabilità anche dalla voglia di tenersi occupato, ha
intrattenuto il piccolo drappello di fronte a lui con canzoni dal sapore anni ’80 a metà strada tra Bryan Adams
e Bruce Springsteen.
Alla fine il piccolo talento ha saputo divertire nonostante le capacità musicali siano ancora in fase
embrionale.
Sulle note di “Horns And Halos”, ultimo nato di casa Monroe & Co., fanno ingresso sul palco i cinque rockers
che tutti stavamo aspettando.
La formazione è quasi la stessa da ormai diversi anni, eccezion fatta per il secondo cambio alla chitarra,
dove Rich Jones (ex Wildhearts) prende il posto di Dregen dei riformati Backyard Babies.
Anche se questo cambiamento di line-up potrebbe aver aperto una grossa ferita nel cuore di molti fan, come
d’altronde il precedente abbandono di Ginger, Jones dal canto suo ha svolto un ottimo lavoro soprattutto in
fase ritmica.
Nonostante il locale mezzo vuoto, la maestria di questi mostri sacri nel tenere il palco sovrasta persino la
musica stessa, facendoci godere appieno della loro bravura.
La band ha suonato principalmente brani degli ultimi due album, ma sono i pezzi storici degli Hanoi Rocks
e dei Demolition 23 che portano l’adrenalina alle stelle, perchè in fondo assistere ad un concerto di Michael
Monroe è un po’ come fermare il tempo.
La straordinaria forza di questo artista, come dimostrato anche prima dell’esibizione concedendoci una
delle interviste più interessanti alle quali abbia mai preso parte, è la consapevolezza di aver saputo creare
qualcosa di speciale che verrà ricordato nel tempo.
E’ la storia del rock’n’roll che ce lo insegna.

Official link: www.michaelmonroe.com

Live Report a cura di Michela

Autore:

staff