A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –  

Live Report Chemical Brothers

@ Market Sound (Milano)

22 – 07 – 2016

Superstar DJs. Here we go. Queste, tra le poche parole che compongono il testo di una delle hit più popolari dei Chemical Brothers. E se sarebbe fin troppo riduttivo descrivere Tom Rowlands e Ed Simons come DJs, di certo non possiamo non definirli superstar. Come tali arrivano a sconvolgere l’estate milanese per uno di quegli appuntamenti da cerchiare in rosso nelle agende.

Hey Boy, Hey Girl, in apertura allo show previsto questa sera sembra presagire ad una serata tiratissima, piena di colpi facilmente assestati ad un pubblico che ci mette ben poco a scaldarsi. Seppure il duo di Manchester potrebbe tranquillamente “vincere facile”, lo spettacolo messo su ha una struttura compatta, composita e che somiglia in tutto e per tutto ad un classico live di una “qualsiasi” band. Apertura con una delle hit più attese, chiusura con Galvanize e Block Rockin’ Beats. Nel mezzo un mix ragionato di brani dell’ultimo disco Born in the Echoes e pezzi che hanno costellato la produzione del duo in tutti i venti (e più) anni di carriera  Tra sampler e variazioni di beat magistrali, il pubblico è coinvolto ai massimi livelli anche grazie agli straordinari visuals creati da Adam Smith. Tra robot giganteschi, forme geometriche, figure che mischiano uomo e animale come se uscite da un sogno distopico di David Lynch, lo spettatore è trascinato giocoforza in una esperienza emozionale completa, dove musica e immagini si fondono completamente con risultati stupefacenti.

A cura di Captain Eloi

Autore:

Alessandra Sandroni