“Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   Spaesaggi Festival 2024, II Edizione –   “Un uomo qualunque”, il nuovo singolo di Giovane Giovane –   Mumo Festival – II edizione –   HOLY SHiRE, fuori il nuovo album “Invincible” –   Manca pochissimo al LARS ROCK FEST 2024 –   Post Malone, pubblicato il nuovo singolo “Pour Me A Drink” feat. Blake Shelton –  

“Kurt Cobain: Montage of Heck”: il film evento nelle sale italiane

Evento straordinario 28 e 29 aprile per “Kurt Cobain: Montage of Heck”, il primo documentario autorizzato sull’ormai leggendario leader dei Nirvana, Kurt Cobain.

Il regista candidato all’Oscar Brett Morgen, supportato dalla famiglia di Cobain per questo progetto (la madre Wendy, la moglie Courtney Love, la figlia Francis Bean Cobain) ha potuto attingere a una mole stratosferica di registrazioni, documenti, diari, disegni, filmati che percorrono l’intera vita del cantante, per arrivare a realizzare “non un film sui Nirvana o sul grunge ma sul viaggio interiore di Kurt Cobain attraverso la vita, su una personalità complessa capace come poche di esprimersi così profondamente attraverso varie forme d’arte”.

Tra i materiali messi a disposizione dalla famiglia, ci sono 108 audiocassette che il cantante aveva inciso come una specie di diario, dove riversare i propri pensieri, ricordi. Disegni, poesie, riflessioni compongono anche oltre 4000 pagine di diario, alle quali si aggiungono le oltre 200 ore di registrazioni di canzoni, tra cui molte inedite. Da tutto questo, dai filmati casalinghi, dalle interviste realizzate a parenti, amici, colleghi, a chi lo ha conosciuto, viene fuori un ritratto molto complesso della personalità di Kurt Cobain, una personalità in eterno conflitto. Dall’infanzia difficile in famiglia, alla turbolente adolescenza, l’incontro con le droghe, la musica, la depressione, che lo portò a togliersi la vita a soli 27 anni, il 5 aprile del 1994.
Nel film c’è tutto questo, raccontato attraverso un sapiente ma rispettoso montaggio di registrazioni originali. Ottenuta la piena fiducia dalla famiglia, Morgen dice di non aver mai lavorato con così tanta libertà in vita sua.
Il titolo stesso del film prende il nome da un montaggio audio realizzato dallo stesso Kurt Cobain mescolando pezzi di canzoni, registrazioni alla radio: Monatge of Heck.

Il film è stato presentato con grande successo di pubblico al Sundance, alla Berlinale e al Bif&st di Bari, e ora arriva nelle sale italiane il 28 e 29 aprile.

Autore:

staff