Gli A Place To Bury Strangers annunciano il nuovo album “Synthesizer” e il nuovo singolo / video “Disgust” –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Gli A Place To Bury Strangers annunciano il nuovo album “Synthesizer” e il nuovo singolo / video “Disgust” –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –  

Jemma Freeman and the Cosmic Something, disponibili tre brani

Dal 18 ottobre su cd e vinile per Trapped Animal Records arriva ‘Oh Really, What’s That Then?’ di Jemma Freeman and the Cosmic Something. L’esordio in trio del nuovo progetto guidato dalla chitarrista e cantante Jemma Freeman, ex Landshapes, è una delle più interessanti realtà della nuova scena indipendente inglese.

‘Oh Really, What’s That Then ?’ del nuovo trio di Jemma Freeman è anticipato dai singoli ‘Helen is a Reptile’, ‘Keytar (I Was Busy)’ e ‘Heaven on a Plate’: Dopo l’ottimo riscontro di pubblico e critica del primo singolo ‘Helen Is A Reptile’, il power trio Jemma Freeman and The Cosmic Something rende pubblici finalmente i dettagli dell’album di debutto ‘Oh Really, What’s That Then?’, disponibile su cd e vinile dal 18 ottobre.

Il primo lavoro del trio è un viaggio introspettivo nella psiche della leader, cantante e chitarrista Jemma Freeman, moderna icona psych-glam-rock inglese. Jemma è stata un perno dei Landshapes, affermata realtà indie rock inglese che ha inciso tre album per Bella Union. Pensate ad un trio indie rock dalle tinte tie and dye proveniente dallo stessa pianeta psych-freak di Ty Segall e Oh Sees e con uno stile non troppo distante da quello indie-garage-punk contemporaneo di Cherry Glazerr e The Coathangers.

L’esordio di Jemma Freeman è stato registrato presso il Marketstall Recording studio di Londra. Il disco all’inizio era nato come un solo project di Jemma, pensato per essere arrangiato in studio e registrato in tutte le sue parti strumentali da Jemma stessa, ma poi diventato il frutto di un trio composto anche dal batterista Hamilton Lee e dal bassista Mark Estall.

Jemma Freeman & The Cosmic Something sono una realtà tutta inglese da tenere d’occhio, capace di un favoloso mix di glam rock e alternative vecchia maniera, influenzati dallo stile di T Rex e Pixies, con punte che ricordano la PJ Harvey degli esordi.

Guarda i video di Helen is a Reptile, Keytar (I Was Busy) e Heaven on a Plate.

Autore:

Cinzia