A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –   A Viareggio arriva il VEGAS COMETE FESTIVAL il 10 agosto –   Discoverland in tour con Niccolò Fabi –   Prosegue il tour estivo di …A TOYS ORCHESTRA: le date –   I Soft Play tornano con HEAVY JELLY –   I SUUNS hanno annunciato l’uscita del nuovo album The Breaks –   Stick to Your Guns, una data a Bologna! –   “Come voi” è il primo estratto del nuovo album di 1989 –   Bari In Jazz 2024, XXI Edizione –  

All Coasted – Another crappy EP

Secondo EP per la band vicentina All Coasted: Another Crappy. Sei brani, veloci, belli punk che vanno dai toni duri e spigolosi di “Wag The Dog” a quelli più morbidi di “Like I Want”, caratterizzato dai ritmi in levare tipici dello ska.

Sicuramente un passo avanti rispetto al primo EP “All Coasted”, omonimo della band, che risultava un po’ troppo ruvido. Rimane chiara l’impronta punk del gruppo influenzato stilisticamente da Nofx, Lagwagon, No Use For A Name, Social Distortion: un ascendente americano che ritroviamo anche nei testi, dove sono molteplici i riferimenti agli Usa, dalla politica agli stili di vita. Un Ep che si fa ascoltare dall’inizio alla fine anche grazie ai cori che nei ritornelli arricchiscono le tracce. In quest’ultimo lavoro iniziano ad emergere chiaramente alcuni tratti caratteristici della band e sicuramente è questo il percorso da seguire per arrivare al primo LP.

“Another Crappy EP” è una scarica di energia che vi farà ballare o meglio pogare, perché gli All Coasted sono un gruppo da cresta e pantaloni strappati; se cercate un po’ di pop qui non ne troverete.

01. Wag the dog
02. Skid row
03. Dirt on me
04. Waiting 4
05. No title track
06. Like I want

a cura di: Stefano Aliprandi

Autore:

Gianni Antichi